Trovato il posto giusto concentratevi sull’arredamento e sulle attrezzature. Questi elementi costituiranno una parte fondamentale della vostra attività e non dovranno essere scelte solo per l’estetica, ma anche e soprattutto per le caratteristiche tecniche. Per questo motivo è bene che la progettazione architettonica sia affidata ad aziende specializzate in arredi per negozi, che sapranno ottimizzare gli spazi e vi consiglieranno le soluzioni più adatte alle vostre necessità. Il progetto architettonico deve essere in grado di coniugare l’estetica del locale con la sua funzionalità che sono i due aspetti fondamentali per il successo di un locale. Gli spazi devono essere organizzati nella maniera più funzionale possibile, in modo da non sacrificare le dimensioni delle aree di lavoro.

Inoltre, nella scelta dell’arredo non sono da sottovalutare innovazione e qualità dei materiali. Che si tratti di un locale indirizzato ai giovanissimi, ad impiegati oppure al turista che visita un centro storico, è fondamentale che l’aspetto del locale risulti all’avanguardia della tecnologia, raffinato nella scelta dei colori e dei materiali e soprattutto coerente con il messaggio che di sé vuole esprimere.

L’atmosfera che si verrà a creare deve essere studiata in base al target di riferimento e al prodotto che si propone. L’estetica serve al locale per valorizzare il prodotto che propone ai clienti ed entrare a contatto con il pubblico nella maniera migliore. Per tale motivo è importante che il locale sia progettato considerando i desideri e le esigenze dei clienti piuttosto che quelle del gestore. In questo senso, non esistono locali belli o brutti, ma locali giusti o sbagliati per il pubblico al quale si rivolgono. In ogni caso, la bellezza estetica passa in secondo piano se il locale non offre un prodotto e un servizio adeguati.

Dal momento che i bar sono delle attività che devono generare un reddito, la loro caratteristica principale deve essere quella di ottenere un grande effetto estetico ad un costo contenuto. Il tema deve essere legato al prodotto che si vuole offrire, deve essere bene definito e possibilmente deve essere in controtendenza con la moda del momento, in modo da offrire un’alternativa. Per un gestore la tentazione di realizzare una fotocopia del locale di successo della propria città può essere molto forte, ma bisogna ricordare che il successo di un progetto è strettamente legato alla sua unicità. Per cui è bene evitare l’errore di creare un locale anonimo dal successo incerto ed investire piuttosto nel proprio progetto, facendosi aiutare da progettisti esperti che sappiano dare vita a un progetto che possa resistere all’usura e alle mode. Per raggiungere tale obiettivo è necessario che ci sia una buona comunicazione tra progettista e gestore e che quest’ultimo abbia le idee chiare sul genere di locale che vuole realizzare, sul target a cui si vuole rivolgere, sui prodotti che vuole offrire, sulle novità che vuole proporre, sul momento della giornata in cui prevedete l’afflusso maggiore di clienti, sull’eventuale presenza di spazi esterni, sull’atmosfera che vuole creare, sulle emozioni che vuole trasmettere, sul budget che vuole mettere a disposizione sarà poi compito del progettista concretizzare queste idee in un locale che sappia raccontarsi da solo. Precisando quali siano i vostri obiettivi e quali scelte avete in mente di fare per realizzarli, il progettista potrà elaborare un primo progetto e successivamente stabilire materiali, forme e colori per gli elementi d’arredo del vostro locale.

E’ importante definire prima di tutto quale tipo di locale volete gestire, perché la scelta dell’arredamento può variare notevolmente in base al tipo di locale (pub, bar, bar/pasticceria, bar/gelateria, bar/ristorante, e così via). Una volta stabilito quale tipo di locale siete interessati ad aprire, avrete una base da cui partire per scegliere gli elementi d’arredo e le giuste attrezzature.  L’arredamento che sceglierete per il vostro bar non sarà importante solo dal punto di vista estetico, ma diventerà un vero e proprio biglietto da visita del vostro locale. E’ per questo che gli elementi d’arredo di un bar non devono essere scelti solo in base al proprio gusto personale, ma acquistati ponendo attenzione all’impatto che avranno sulla promozione della vostra attività. Il giusto arredamento sarà fondamentale nel determinare la prima impressione dei clienti, e dunque andrà scelto con la massima cura, facendo attenzione ai dettagli.

Nel caso vogliate aprire un bar che prevedete attirerà molti clienti per la colazione, è bene che sia dotato di bancone di grandi dimensioni che possa accogliere più persone possibile contemporaneamente. Se invece volete creare un locale al quale i clienti si rivolgeranno soprattutto per pasti veloci, dovreste dotarlo di una bella vetrina per esporre i vostri prodotti, in modo tale che i clienti possano farsi un’idea precisa di quale sia l’offerta disponibile ed essere invogliati ad acquistare. Se prevedete che i clienti potranno consumare il pasto all’interno del locale, seduti a un tavolino, è bene scegliere tavoli e sedie confortevoli ma leggeri, la cui superficie possa essere pulita facilmente non appena il cliente andrà via. Nel caso di un bar aperto soprattutto la sera, invece, è bene che sia dotato di poltroncine o panche comode, o anche piccoli divani nei quali i clienti possano rilassarsi.

L’illuminazione del locale è un aspetto importante dell’arredamento e, come tale, non deve essere sottovalutata. E’ importante che sia inclusa nel progetto sin dalle prime fasi, in quanto incide notevolmente sull’atmosfera che si vuole creare ed è un fattore per il quale, spesso, non è necessario spendere grosse cifre. Se supportata da un’accurata fase di progettazione, è possibile realizzare dei giochi di luce che diano una forte identità al vostro bar anche senza grossi investimenti. E’ bene cercare di evitare un’illuminazione diffusa, nonostante sia la soluzione più semplice, e puntare piuttosto su un illuminazione d’accento. Per tal motivo è bene pensare a quali elementi desiderate che siano messi maggiormente in risalto e dunque stabilire delle gerarchie. Uno degli elementi più importanti è sicuramente la zona banco. Potreste scegliere di illuminare semplicemente il banco o di integrarlo direttamente con la luce, ad esempio, inserendo al suo interno delle strisce led. In passato si progettavano i locali seguendo una separazione tra la zona dedicata al pubblico, decisamente più curata, e quella destinata ai lavoratori. Oggi questa distinzione è superata, e il laboratorio di un locale spesso diventa un elemento distintivo che viene messo ben in evidenza, per sottolineare il fatto che tutti i prodotti vengono realizzati in sede.

Inoltre, l’illuminazione di un locale può cambiare il comportamento dei clienti: un ambiente luminoso generalmente fa aumentare il tono della voce ai cliente mentre una forte illuminazione spinge a consumare il pasto velocemente. In un bar aperto durante il giorno, è necessario che tutta la struttura sia ben illuminata, mentre in un lounge bar si deve respirare un’atmosfera rilassante e calda.

Vuoi saperne di più? Scrivici a info@dinamicastore.com o chiamaci al 0804958407